In questo sito web vengono usati cookie per personalizzare la tua esperienza di navigazione. In alcune sezioni potrebbero anche essere usati cookie di terze parti.

 

Venerdì 8 ottobre, con la presentazione dei lavori conclusivi e la consegna degli attestati, è terminato il  percorso di PCTO “Tessere” che ha visto coinvolti diciotto studenti del triennio del nostro Liceo ed è stato  realizzato in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Udine, Città sane e l’Associazione  ARTESS. Il percorso è nato da un’esperienza di collaborazione europea nell’ambito dei progetti Erasmus +  ed è stato gestito dall’associazione ARTESS – Association for Research and Training on Emotional Support  Skils, con formatori esperti nell’ambito delle competenze sociali e relazionali, ossia gli psicologi tutor  esterni Diana Rucli, Massimiliano Banda e Giorgia Pontoni. 

 

Il percorso formativo, dal titolo “TESSERE - Teens Empowering Social Skills”, si è svolto in 10 incontri di 3  ore ciascuno, in modalità laboratorio esperienziale. I temi affrontati sono stati: accoglienza e rispetto,  riconoscimento e gestione delle emozioni, ascolto attivo (degli altri e di se stessi), comunicazione  consapevole, atteggiamento empatico, empowerment e attivazione delle risorse personali, collaborazione  e buone relazioni interpersonali e in un contesto di gruppo. Queste competenze relazionali sono  fondamentali per sviluppare e accrescere l’autoefficacia nel mondo scolastico, ma anche lavorativo, per cui  il progetto è stato considerato coerente con il percorso di sviluppo delle competenze trasversali e di  orientamento (PCTO). 

Nei mesi di settembre e ottobre gli allievi, finalmente in presenza, hanno potuto svolgere le attività negli  spazi del Liceo e hanno rielaborato le tematiche affrontate producendo degli elaborati di notevole livello, che sono stati particolarmente apprezzati dai tutor esterni e sono stati illustrati alla Dirigente Scolastica  dott.ssa Marina Bosari e alla tutor di progetto prof.ssa Susi Del Pin, che ha organizzato l’esperienza. 

Gli allievi hanno particolarmente gradito quest’attività, seguendo con costanza e assiduità gli incontri e ne  hanno messo in luce il valore formativo, soprattutto dopo il periodo di isolamento relazionale determinato  dall’emergenza pandemica